404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home

Ultimi aggiornamenti

Okja (2017)

Okja (2017)Al termine di una spinosa e controversa polemica che lo ha coinvolto durante tutta la settantesima edizione del Festival di Cannes, il nuovo film di Bong Joon-ho è stato presentato, nelle scorse ore, al vasto pubblico di Netflix.

 

Claire's Camera (2017)

Claire's Camera (2017)Claire’s Camera è un progetto nato quasi come una boutade. Lo scorso anno, Isabelle Huppert è giunta a Cannes per presentare Elle, ed era in anticipo di alcuni giorni. Perché non girare un film nel frattempo? È stata questa la proposta di Hong Sang-soo, che ha chiamato la diva francese ad affiancare l’ormai immancabile compagna Kim Min-hee, anche lei a Cannes per The Handmaiden di Park Chan-wook. È nata in questo modo la storia di Jeon Man-hee, licenziata senza sapere bene la ragione, il cui destino si incrocia a quello della francese Claire, in visita a Cannes nel periodo del festival. Fotografando con entusiasmo tutto ciò che la circonda, Claire incontra il regista So Wan-soo, al festival per presentare il suo film.

 

Villainess, The (2017)

The Villainess (2017)Sook-hee fin da piccola è stata addestrata a diventare una temibile assassina. Prelevata in tenera età dalla sua famiglia, commette crimini fino a quando non le si presenta un'occasione per cambiare vita: lavorare per dieci anni per nell’Intelligence sudcoreana come cellula dormiente e, alla fine del percorso, tornare in libertà con la sua bambina. L'identità che assume è quella di Chae Yeon-soo, ventisettenne attrice teatrale. Ma, per una ragazza abituata alla violenza più brutale, rimanere entro i confini di una vita normale non è facile. Quando due uomini fanno irruzione nella sua nuova vita, la protagonista riscopre aspetti dolorosi del suo passato.

 

Hamon: Yakuza Boogie (2017)

Hamon: Yakuza Boogie (2017)Commedia ambientata nel sottobosco criminale e di perdenti del Giappone odierno, tratta da un romanzo di Kurokawa Hiroyuki, parte di una serie d'avventure con stessi protagonisti vincitrice del premio Naoki. Ninomiya, un amabile perdigiorno, e Kuwahara, uno yakuza impertinente, hanno un sodalizio lavorativo traballante, basato su una relazione di insofferenza reciproca. Saranno costretti a collaborare quando la possibilità di realizzare un film basato sulle loro esperienze si rivela una truffa per rubare i soldi degli investitori. Dato che nel progetto ha investito anche il capo di Kuwahara, i due si sguinzaglieranno all'inseguimento dell'anziano truffatore e della sua aiutante, che si spaccia come sua figlia, per recuperare i soldi.

 

New Trial (2017)

New Trial (2017)Un ragazzino di famiglia sottoproletaria viene accusato dell'omicidio di un tassista, accoltellato ripetutamente mentre era fermo a un semaforo. Processato, il ragazzo riceve una condanna severa a quindici anni di carcere. Ne sconta dieci, ma quando esce di galera il governo gli chiede un salato risarcimento per gli interessi maturati sulla compensazione data alla famiglia della vittima. Un avvocato scombinato e bisognoso di soldi per sanare alcuni debiti, nonché la sua vita familiare, cerca di sfruttare l'opportunità di riaprire il caso e rifare il processo, con l'obiettivo di farsi assumere da una grande firma. Lentamente però comprende la gravità della situazione e viene mosso da ideali più alti.

 

Love and Other Cults (2017)

Love and Other Cults (2017)Uchida Eiji è stato assistente alla regia sopratutto in televisione, per poi esordire come regista nel 2004. I suoi progetti si caratterizzano per un certo grado di ruvida provocazione nell'illuminare con taglio scaltro e scabroso alcuni aspetti della società giapponese contemporanea. In Love and Other Cults (il titolo originale Kemonomichi vuol dire letteralmente “sentiero animale”) segue il percorso di formazione/deformazione di due giovanissimi, l'algida Ai e il taciturno Ryota, e di una costellazione di pittoreschi personaggi secondari.

 

Radiance (2017)

Radiance (2017)A vent’anni di distanza da quel Moe no suzaku che le era valso la Caméra d'or, e dopo aver presentato a Cannes alcune delle pellicole che l’hanno lanciata a livello internazionale, come The Mourning Forest (Mogari no mori, 2007), Kawase Naomi torna in concorso con Radiance (Hikari), un titolo che, almeno a giudicare dagli applausi in sala, potrebbe ambire a qualche riconoscimento nel palmares. Il film racconta la storia di Misako, giovane giapponese che di mestiere compone descrizioni audio dei film. Durante una di queste proiezioni, la ragazza incontra un famoso fotografo che sta perdendo la vista: il titolo del film di Kawase sta proprio a indicare il sorgere di un sentimento tra un uomo che sta smarrendo la possibilità di cogliere la luce, e una giovane donna che sta cercando la propria.

 

Intervista a Koreeda Hirokazu

Koreeda HirokazuAbbiamo incontrato Koreeda Hirokazu a Milano, in occasione della presentazione al pubblico di Ritratto di famiglia con tempesta (After the Storm, 2016), che esce nelle sale italiane meritoriamente distribuito da Tucker Film. C'è stato il tempo solo per poche domande, ma l'incontro è stata la conferma del carattere compassato e contemplativo del regista, perfettamente rispecchiato nei suoi film. Nonostante jet lag e ritardo dell'aereo, Koreeda ha riflettuto con trasporto su ogni risposta, confermando quel legame percepibile tra suo vissuto e le storie che sceglie di raccontare.

 

One Day (Thailandia, 2016)

One Day (Thailandia, 2016)Dopo aver interrotto il sodalizio con Parkpoom Wongpoom, con cui aveva diretto i successi internazionali horror Shutter (2004) e Alone (2007), Banjong Pisanthanakun si ripresenta con una commedia romantica ambientata in un ufficio. One Day segue le disavventure amorose ed esistenziali di un tecnico informatico di cui nessuno sembra mai ricordare il nome. Segretamente innamorato di una collega, che però ha già una relazione con l'affascinante capoufficio, sposato, trova un'opportunità per dichiararsi quando lei ha un'amnesia temporanea, durante una gita aziendale a Sapporo, nel nord del Giappone.

 

Policeman and Me (2017)

Policeman and Me (2017)Hiroki Ryuchi si sta sempre più specializzando in film sentimentali ispirati a manga per ragazze. Dopo Strobe Edge (2015), tratto dall'opera di Sakisaka Io, e Wolf Girl and Black Prince (2016), da Hatta Ayuko, è il turno di Policeman and Me (altrimenti noto come P to JK, che sta per Police to Joshi Kousei, ovvero “la polizia e la studentessa liceale”), tratto da un fumetto serializzato a partire dal 2013 di Miyoshi Maki.

 

Seclusion (Filippine, 2016)

Seclusion (Filippine, 2016)Erik Matti torna all'horror dopo molti anni di lontananza dal genere. Se si escludono l'action comico Tiktik: The Aswang Chronicles (2012) e un corto nell'omnibus ABCs of Death 2 (2014), era infatti dai tempi di Pa-siyam (2004) che non affrontava di petto temi orrorifici. In questo caso lo sfondo religioso gli permette di esplorare il tema a lui caro dell'ambiguità della lotta tra bene e male.

 


Page 1 of 37
Share on facebook