You are here:   Home Film Giappone Arrietty (2010)

Arrietty (2010)

Wednesday, 12 October 2011 12:01 Stefano Locati Film - Giappone
Print

arrietty_0Da un romanzo per l'infanzia di Mary Norton, in passato già trasposto in tv (The Borrowers/Il piccolo popolo dei graffignoli, 1992) e in film per famiglie (The Borrowers/I rubacchiotti, 1997), Miyazaki Hayao trae una favola amara che continua a occuparsi dei suoi temi - ecologia, adattamento, incontro delle diversità, consumismo - pur consentendogli di farsi da parte nel tentativo di trovare un possibile erede che continui il lascito dello Studio Ghibli. L'esordio alla regia dell'animatore Yonebayashi Hiromasa, a differenza che per l'altalenante Tales from Earthsea/I racconti di Terramare del figlio Miyazaki Goro, riesce in effetti a ricreare il tocco di Miyazaki senza oscurarsi in una pedissequa ripetizione, lasciando il tempo alla storia dei minuscoli "prendi in prestito" di respirare quella poesia del quotidiano incanto in grado di dare nuovo senso e potere a una storia in fondo già sentita.

Arrietty e la sua famiglia sono piccoli "gnomi" che vivono in simbiosi nelle fondamenta di una casa di umani. Il loro mondo è una continua avventura alla ricerca di quei volatili oggetti sottratti alle disattenzioni umane che possano servir loro a sopravvivere. Un giorno però Arrietty viene vista nel grande giardino da Sho, nuovo arrivato nella casa dei "giganti", un giovane malato di cuore in attesa di operazione. Invece che temerla, il ragazzo è incuriosito da Arrietty e dal suo mondo, ma la regola dei "prendi in prestito" è quella di vivere nascosti, lasciando gli umani nell'ignoranza. L'avventatezza di Arrietty rischia quindi di mettere in pericolo la sua famiglia.
Coadiuvato dalle placide melodie bretoni dell'arpa di Cécile Corbel, Yonebayashi procede con cautela per sedimentare la storia, presenta lo scenario e i personaggi facendo deflagrare in piccoli squarci quell'inaspettato senso del meraviglioso che si nasconde negli anfratti (la casa di bambole illuminata, il corvo impigliato nella zanzariera), celato a una visione distratta - come in tanti film di Miyazaki, a partire da My Neighbor Totoro/Il mio vicino Totoro. Arrietty - Il mondo segreto sotto il pavimento non rimane così una semplice storia ispirazionale per bambini, né una rilettura edulcurata di stampo disneyiano della realtà, ma una epopea di frontiera, dove insieme al senso della scoperta della diversità (l'incontro tra Arrietty e Sho) si disvela anche uno sguardo antropologico (o entmologico, nei suoi dettagli microscopici) sulle dinamiche sociali. Un'avventura amara, e insieme rincuorante, sulle piccole scelte che rendono intenso ogni più nascosto momento della vita.


paese: Giappone
anno: 2010
regia: Yonebayashi Hiromasa
sceneggiatura: Miyazaki Hayao, Niwa Keiko
attori: -



Dim lights Embed Embed this video on your site

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook
This site uses encryption for transmitting your passwords. ratmilwebsolutions.com