You are here:   Home

Ultimi aggiornamenti

The Power of Music, rassegna di cinema giapponese

A Band Rabbit and a BoyDal 26 aprile al 9 giugno 2016 si terrà a Roma, presso l'Istituto Giapponese di Cultura in via Gramsci 74,la rassegna The Power of Music, dedicata ad alcuni recenti film giapponesi con al centro la musica. Le proiezioni, con ingresso gratuito fino a esaurimento posti, si terranno in lingua originale con sottotitoli in inglese o italiano. Quattro i titoli selezionati. A “Band Rabbit” and a Boy (Gakutai no usagi) di Suzuki Takuji, del 2013, tratto da un romanzo di Nakazawa Kei, segue un timido liceale che per un bizzarro caso del destino inizia a frequentare la banda di ottoni scolastica. Have a Song on Your Lips (Kuchibiru ni uta o) di Miki Takahiro, del 2015, racconta di una pianista rinomata che torna al paese natale e inizia a seguire un coro scolastico con poca convinzione, fino a scatenare una frizione con la leader del coro. Abraxas (Aburakusasu no matsuri) di Kato Naoki, del 2010, racconta di un monaco buddista in crisi spirituale che sente di doversi riavvicinare al suo passato di chitarrista punk-rock. Il protagonista è il cantnate Suneohair. Infine Maestro! (id.) di Kobayashi Shotaro, del 2015, ispirato all'omonimo manga di Saso Akira, vede protagonisti un violinista, un misterioso direttore d'orchestra e un gruppo di strumentisti alla deriva.

 

Lee Hyeonseo, LA RAGAZZA DAI SETTE NOMI (2015)

La ragazza dai sette nomiChe la Repubblica Popolare Democratica di Corea, meglio conosciuta come Corea del Nord, sia retta da una dittatura totalitaria è risaputo. È noto anche come sia difficile per un visitatore straniero ottenere il permesso per entrarvi. Le informazioni che ci giungono da questa terra, quasi leggendaria per quanto lontana dalla definizione occidentale di modernità e democrazia, sono approssimative e spesso inaffidabili. Nonostante notizie di avvenimenti inquietanti trapelino con cadenza quasi quotidiana dai telegiornali e vengano prontamente condivise sui social media, è ancora difficile potersi costruire un’idea ben strutturata della condizione nordcoreana. In questo senso, La ragazza dai sette nomi di Lee Hyeonseo, aiutata nella stesura dallo scrittore statunitense David John, che ha vissuto a Seoul e visitato la Corea del Nord, ha l’innegabile pregio di aprire una finestra su molti degli aspetti più oscuri e sconosciuti di questo paese.

 

Mo Yan, IL PAESE DELL'ALCOL (1992)

Il paese dell'alcol di Mo YanDopo la prima pubblicazione in Cina nel 1992 e una versione riveduta nel 2000, Il paese dell’alcol di Mo Yan (Jiuguo in originale) arriva anche in Italia, edito da Einaudi e tradotto dal cinese da Silvia Calamandrei.

 

When Marnie Was There / Quando c'era Marnie (2014)

Quando c'era MarnieAnna soffre di asma, ma i suoi problemi sono di natura psicologica: non riesce ad accettare se stessa e ad amare la madre adottiva. Quest'ultima manda Anna in vacanza da dei parenti in Hokkaido, nella speranza che ritrovi salute e serenità. Inspiegabilmente attratta da un maniero che si vocifera sia infestato dai fantasmi, la ragazza vi conoscerà Marnie, una coetanea che sembra provenire da un'altra epoca.

 

Veteran (2015)

VeteranSeo Do-cheol è un poliziotto dai metodi brutali, ma di buon cuore. Quando un camionista di cui è diventato amico tenta il suicidio nella sede dell’azienda che lo ha licenziato, Seo cerca di vederci chiaro e scopre un muro di omertà eretto a protezione dei super-ricchi a capo delle multinazionali.

 

Rassegna di cinema indonesiano a L’Orientale di Napoli

Rassegna di cinema indonesiano, NapoliL’Università degli Studi di Napoli L’Orientale, nell’ambito della cattedra di Lingua e Letteratura Indonesiana, propone una rassegna di cinema indonesiano ogni martedì, dalle 12:30, presso l'aula 1.5 di Palazzo Mediterraneo, fino al 12 aprile. La kermesse, curata da Antonia Soriente, professore associato di Lingua e Letteratura Indonesiana, propone sei pellicole prodotte negli anni 2010-2013, esemplari della cinematografia contemporanea del paese asiatico e funzionali alla comprensione della sua società.

 

Li Ruzhen, DESTINI DEI FIORI NELLO SPECCHIO (1828)

Destini dei fiori nello specchioDurante il regno dell'imperatrice Wu Zetian (690-705) l'ambizione sfrenata della corte, alla ricerca di una bellezza edonistica e passeggera, porta alla fioritura di tutti i fiori fuori stagione. Le immortali fate dei Cento Fiori, responsabili loro malgrado dello squilibrio naturale, vengono condannate a reincarnarsi in altrettante fanciulle mortali. Intanto un letterato e funzionario di basso rango, Tang Ao, le cui possibilità di carriera sono limitate da un inconsapevole legame passato con figure eversive, decide di abbandonare la strada della “polvere rossa” e di puntare all'ascetismo. Un saggio gli rivela in sogno che dovrà compiere un viaggio per mari e terre straniere per trovare e accudire dei preziosi fiori. Solo così potrà diventare un immortale. Tang si reca allora dal cognato Lin Zhiyang, un commerciante marittimo, e insieme si imbarcano verso l'ignoto.

 

Crouching Tiger Hidden Dragon: Sword of Destiny (2016)

Crouching Tiger Hidden Dragon: Sword of DestinyDopo la morte del maestro Li Mu-bai nel mondo delle arti marziali si diffonde il caos, finché a prevalere non è il crudele Hades Dai. Quando quest’ultimo viene a sapere dove si trova la spada di Li Mu-bai, Destino Verde, scatena una caccia all’uomo senza esclusione di colpi pur di impossessarsene.

 

Madonna (2015)

MadonnaMoon Hae-rim è perseguitata dagli incubi sul piano onirico e dai debiti su quello reale. Accetta un lavoro come assistente in una clinica privata ed esclusiva per pazienti VIP: uno dei degenti è il proprietario milionario della stessa clinica, Kim Cheol-oh, la cui esistenza viene prolungata artificialmente dal figlio Sang-woo per ragioni di puro interesse. Dopo un trapianto di cuore rigettato, Sang-woo vede in Mi-na, una ragazza in coma senza parenti né amici, un potenziale donatore, ma ha bisogno di Moon per ottenere l’autorizzazione legale a procedere.

 

Right Now, Wrong Then (2015)

Right Now, Wrong Then (2015)Il regista Ham Choon-soo arriva a Suwon un giorno prima rispetto alla proiezione di un suo film, comprensiva di incontro con il pubblico, a cui è stato invitato come oratore. Decide quindi di visitare il tempio che si trova di fronte al suo albergo e lì incontra Hee-jeong, una giovane pittrice. I due trascorrono la giornata insieme, ma quando Ham rivela di essere sposato Hee-jeong non intende più vederlo. Nella seconda parte la situazione si ripete da capo: stessi luoghi, stessi personaggi e in parte stessi dialoghi, ma mutano gli atteggiamenti di Ham, sincero fino all'autolesionismo, e di Hee-jeong, malinconica e inquieta sul proprio futuro: muterà anche l'esito del loro incontro?

 

Festival del Cortometraggio ‘OCurt 2015 – Napoli

Festival del Cortometraggio 'OCurt 2015Svoltosi dal 18 al 21 ottobre 2015 e giunto alla XV edizione, il Fetival ‘OCurt di Napoli è una bella realtà cinematografica che vede ogni anno una ricca programmazione internazionale, cui si aggiungono incontri, master class e proiezioni speciali.

 


Page 1 of 33
Share on facebook